Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Adriana Cavarero: la violenza sulle donne

Episodi che hanno una portata simbolica forte come, ad esempio, il ratto delle sabine dimostrano, secondo la filosofa Adriana Cavarero - ospite del "Kum! Festival" di Ancona - quanto il tema della violenza sulle donne sia storicamente un tema fondante: vincere il nemico, conquistare il suo territorio e le sue donne. Poi c'è la violenza consumata nel quotidiano, quella delle molestie e degli stupri di cui si parla nelle pagine di cronaca nera dei giornali, che rappresenta un tipo di violenza perpetrata da un potente a scapito di un inerme in posizione subordinata. Il fenomeno quindi ha molte sfumature e diversi gradi di gravità ma lo scenario è sempre lo stesso: una violenza condotta su persone - donne, bambini - in posizione socialmente inferiore. L'aspetto meno considerato ma interessante - sottolinea la Cavarero - è la complicità che, sull'esercizio della violenza, si stabilisce tra maschi potenti.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo