Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Nori: ogni città è matta a modo suo

Livorno, Cagliari, Parma, Bologna, Milano, Roma, Torino: ogni città ha i suoi matti, ogni luogo ha la sua peculiare venatura di follia. A partire dall'ormai storico Repertorio dei pazzi della città di Palermo di Roberto Alajmo (ripubblicato da Mondadori nel 2004) lo scrittore Paolo Nori ha deciso di creare dei laboratori di scrittura in loco tramite cui raccogliere tutte le diverse sfumature di pazzia che attraversano le città sopra elencate: aneddoti riguardanti persone comuni che dichiarano cose non comuni, piccoli squarci folli che danno sale alla quotidianità. Ne è scaturita una serie di libri pubblicata da Marcos y Marcos, un elenco di stranezze stravaganti, esilaranti e tenere che descrivono il nostro Paese e riposizionano il confine sottile tra "follia" e "normalità".

Paolo Nori ha presentato i suoi "repertori" al pubblico livornese durante il festival "Il senso del ridicolo", che si è svolto dal 23 al 25 settembre. Qui la sua intervista per Rai Cultura sulla nascita del progetto e sul suo senso, sulla particolarissima geografia linguistica e antropologica dell'italia che emerge dai "matti" nazionali, infine sulla relazione tra follia, ironia e creatività. In attesa che escano altri repertori su altre città, perché ogni città è matta a modo suo.

http://ilsensodelridicolo.it/

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo