Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Storia dei numeri

Una delle conquiste più importanti dell’uomo è senza dubbio la scrittura dei numeri. Poiché i numeri sono infiniti, non si può avere un simbolo per ogni numero. Perciò sono stati inventati, in tempi diversi e in popolazioni diverse, molti sistemi di numerazione. Con queste parole Luciano Onder introduce un interessante dibattito in studio dedicato alla storia dei numeri. L’excursus storico muove dalla mera percezione della numerosità, che è già presente negli uomini preistorici (e addirittura negli animali) e che ancora non richiede il livello di astrazione necessario al contare vero e proprio, per poi passare ad illustrare i diversi sistemi di numerazione escogitati dalle civiltà arcaiche in risposta ad esigenze di ordine pratico. La nascita della matematica come scienza avviene solo nel VI secolo a.C., in Grecia, quando matura per la prima volta, benché ancora in termini strettamente connessi alla speculazione filosofica, una istanza propriamente dimostrativa. Il nostro sistema di numerazione attuale è decimale posizionale e affonda le sue radici nella cultura indiana, trasmessa in Occidente dagli Arabi nel Medioevo. Al dibattito in studio, moderato da Luciano Onder, partecipano: Livia Giacardi (Docente di Matematiche complementari all’Università di Torino), Ana Millan Gasca (Docente di Storia ed epistemologia della matematica all’Università dell’Aquila), Enrico Giusti (Docente di Storia delle matematiche all’Università di Firenze), Clara Silvia Roero (Docente di Storia delle matematiche all’Università di Torino). L’unità didattica è tratta da una puntata di Explora – La TV delle Scienze, una produzione Rai Educational realizzata nell_%_ambito della convenzione stipulata negli anni 2003-2006 tra il Ministero dell_%_Istruzione, dell_%_Università e della Ricerca e la Rai Radiotelevisione italiana.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo