Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Vitiello e Adinolfi: la casa del Pensiero

Presentazione della raccolta digitale, Il Pensiero (1956-2016), Inschibboleth 2017. Con Vincenzo Vitiello, Massimo Adinolfi e Giuseppe Pintus, presso Sassari, Aula Magna del Liceo Classico D. A. Azuni.

Vincenzo Vitiello è stato professore ordinario di Filosofia teoretica all’Università di Salerno. Ora insegna a contratto presso l’Università VITA-SALUTE San Raffaele. Studioso di Vico, dell’idealismo tedesco e del pensiero di Friedrich Nietzsche e Martin Heidegger in rapporto con la filosofia greca e la tradizione cristiana, ha elaborato una teoria ermeneutica, la “Topologia”, fondata su una reinterpretazione del concetto di spazio come orizzonte trascendentale dell’operare umano. Gli sviluppi recenti della topologia riguardano in particolare la genealogia del linguaggio e del tempo. Ha affrontato più volte il tema della fede, da un punto di vista laico, collaborando con teologi quali Bruno Forte e Piero Coda. Ha fondato la rivista di filosofia Paradosso (1990-2002); di cui è stato condirettore con Massimo Cacciari, Umberto Curi, Sergio Givone, Carlo Sini e Giacomo Marramao. Collabora all’annuario Filosofia, edito da Laterza, e a numerose altre riviste specialistiche del settore filosofico, tra cui aut aut. Dirige la rivista di filosofia Il pensiero. Ha collaborato all’Annuario Filosofia, curato da Gianni Vattimo, e all’Annuario Europeo sulla Religione, curato da Jacques Derrida e Gianni Vattimo. Scrive su Teoria, Celan-Jahrbuch (Heidelberg), ER. Revista de Filosofía (Barcellona), Revista de Occidente (Madrid), Sileno (Madrid), Criterio (Buenos Aires) ed altre ancora. Ha svolto un’intensa attività pubblicistica su quotidiani e periodici italiani. Ha tenuto cicli di conferenze e seminari in Europa (Germania, Francia, Spagna, Croazia), negli USA (New York, Chicago), e in America latina (Messico, Argentina). Suoi scritti sono stati tradotti in tedesco, francese, inglese e spagnolo.

Massimo Adinolfi (Salerno, 1967) insegna Filosofia teoretica e Filosofia della Comunicazione all’Università di Cassino. È responsabile del Gruppo “Filosofia e politica” istituito presso la Fondazione Italianieuropei e coordinatore della Summer School della Fondazione. Dal 2007 è editorialista del quotidiano Il Mattino di Napoli e dal 2011 collabora stabilmente alle pagine culturali de L’unità. Per il canale televisivo Red TV ha ideato, scritto e condotto i programmi Europa Occidente (2009) e Puzzle. L’uomo in pezzi e la filosofia (2010). È membro della direzione scientifica della rivista di filosofia teoretica Il pensiero. Autore di numerosi saggi, apparsi su riviste e in volume, tra i suoi libri: La scena di Pascal. Politica, filosofia, barocco (2000), Essere in due (2003), Una passione senza misura (2007), e in qualità di curatore Filosofia al presente (2008), Religione e democrazia (2009). Di prossima uscita Ermeneutica della comunicazione (Transeuropa).

Giuseppe Pintus, Laureato in Filosofia all’Università di Sassari, è attualmente Dottorando di Ricerca presso l’Università di Sassari, l’Université Paris IV – Sorbonne e l’École Normale Superieure de Paris; è segretario del Centro Ricerche Filosofiche, Letterarie e Scienze Umane di Sassari; fa parte della redazione della rivista on line inschibboleth.org; è capo redattore della rivista internazionale Phàsis, European Journal of Philosophy e della rivista Quaderni di Inschibboleth; è responsabile dell’organizzazione del Festival Un’Isola in Rete e della Summer School di alta formazione filosofica organizzata da Inschibboleth.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo