Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Lo speciale di Rai Filosofia. Il tempo.

Che cos'è il tempo? La risposta sembra ovvia. Ma lo è veramente? Il tempo è qualcosa di enigmatico, ce ne serviamo sempre e non ci pensiamo mai, tranne quando ci sembra troppo poco (fretta) o troppo (noia). Ma davvero il tempo è qualcosa di interno? O è qualcosa di esterno. E' lineare? E' circolare?

Nella puntata di Zettel dedicata al tempo Maurizio Ferraris pone tutte queste domande e cerca delle risposte con l'aiuto dei testi di Sant'Agostino, con il dialogo con Maurizio De Caro, con gli esperimenti. Achille Varzi espone la sua posizione da New York e Mario De Caro all'interno dell'aula, con l'ausilio di immagini e fotografie, analizza il ulteriormente le diverse forme di tempo. Ma la conclusione riporta una domanda: dove finisce il presente, si chiede Wittgenstein, quando è passato?

Lo speciale di Rai Filosofia dedicato al tempo è arricchito anche da altri contributi: dal libro di Emiliano Morreale "L'invenzione della nostalgia" - che analizza la nascita della nostalgia, la sua direzione verso il passato, il suo utilizzo nello spettacolo e nei mass media, la diversa concezione del tempo da essa implicata - all'analisi dello scandirsi del tempo nelle serie televisive che contraddistingue il contributo di Simone Regazzoni.
In più non poteva mancare la scienza, tramite le parole di Carlo Rovelli e Amedeo Balbi: il tempo esiste o no, secondo la fisica? Quanti tempi diversi si possono dare? E quale direzione possono assumere?
Per finire una puntata di Nautilus dedicata al tempo e al labirinto in compagnia di Roberto Andò.