Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Speciale Freud

Sigmund Freud (Freiberg, Moravia, 1856 – Londra 1939), neurologo e psichiatra austriaco, fondatore della psicoana­lisi, ha influenzato con le sue scoperte l’intera cultura del XX secolo.

Nato a Freiberg in Moravia nel 1856, Freud, dopo aver conseguito la laurea in Medicina nel 1881, si trasferisce a Parigi e frequenta la scuola diretta dal famoso neurologo Jean-Martin Charcot. Il concetto più innovativo di Freud, la cui portata influenza tutto il pensiero filosofico successivo, è quello di “inconscio”.

Nonostante la tradizione romantica avesse già introdotto questo termine associandolo alla dimensione dell’irrazionale, Freud ne fornisce un’interpretazione originale, sostenendo la possibilità di rintracciare una certa regolarità e schematicità nel suo funzionamento.

La scoperta dell'inconscio determina una rivoluzione nella conoscenza della psiche e del comportamento umani: l’individuo scopre che la sua esistenza non si decide all’interno della coscienza e della volontà, ma si articola ad un livello sotterraneo sul quale non ha totale controllo.